Indirizzo IPSEOA

QUADRO ORARIO ARTICOLAZIONE ACCOGLIENZA TURISTICA

ACCOGLIENZA TURISTICA

A conclusione del percorso quinquennale, il Diplomato nell’articolazione “Accoglienza turistica” consegue i risultati di apprendimento descritti di seguito specificati in termini di competenze.

1.  Utilizzare le tecniche di promozione, vendita, commercializzazione, assistenza, informazione e intermediazione turistico-alberghiera.

2.  Adeguare la produzione e la vendita dei servizi di accoglienza e ospitalità in relazione alle richieste dei mercati e della clientela.

3.  Promuovere e gestire i servizi di accoglienza turistico-alberghiera anche attraverso la progettazione dei servizi turistici per valorizzare le risorse ambientali, storico-artistiche, culturali ed enogastronomiche del territorio.

4.  Sovrintendere all’organizzazione dei servizi di accoglienza e di ospitalità, applicando le tecniche di gestione economica e finanziaria alle aziende turistico-alberghiere.

Quadro orario “ACCOGLIENZA TURISTICA”

DISCIPLINE

ANNO

3^

4^

5^

AREA COMUNE

Lingua e letteratura italiana

4

4

4

Lingua inglese

3

3

3

Storia

2

2

2

Matematica

3

3

3

Scienze motorie e sportive

2

2

2

RC o attività alternative

1

1

1

AREA DI INDIRIZZO

Seconda lingua straniera

3

3

3

Scienza e cultura dell’alimentazione

4

2

2

di cui in compresenza

2 *

Diritto e tecniche amministrative della
struttura ricettiva

4

6

6

Tecniche di comunicazione

2

2

Laboratorio di servizi di accoglienza
turistica

6**

4**

4**

Totale ore

32

32

32

* L’attività didattica di laboratorio caratterizza l’area di indirizzo dei percorsi degli istituti professionali; le ore indicate con asterisco sono riferite solo alle attività di laboratorio che prevedono la compresenza degli insegnanti tecnico-pratici.

Le istituzioni scolastiche, nell’ambito della loro autonomia didattica e organizzativa, programmano le ore di compresenza nell’ambito del complessivo triennio sulla base del relativo monte-ore.
** Insegnamento affidato al docente tecnico-pratico.

 

Quadro orario articolazione Sala e vendita

SERVIZI DI SALA E DI VENDITA

 A conclusione del percorso quinquennale, i diplomati nelle relative articolazioni “Servizi di sala e di vendita“, conseguono i risultati di apprendimento specificati in termini di competenze.

1.  Controllare e utilizzare gli alimenti e le bevande sotto il profilo organolettico, merceologico, chimico-fisico,
nutrizionale e gastronomico.

2.  Predisporre menu coerenti con il contesto e le esigenze della clientela, anche in relazione a specifiche necessità
dietologiche.

3.  Adeguare e organizzare la produzione e la vendita in relazione alla domanda dei mercati, valorizzando i prodotti
tipici.

Quadro orario “SERVIZI DI SALA E DI VENDITA”

DISCIPLINE

ANNO

3^

4^

5^

AREA COMUNE

Lingua e letteratura italiana

4

4

4

Lingua inglese

3

3

3

Storia

2

2

2

Matematica

3

3

3

Scienze motorie e sportive

2

2

2

RC o attività alternative

1

1

1

AREA DI INDIRIZZO

Seconda lingua straniera

3

3

3

Scienza e cultura dell’alimentazione

4

3

3

di cui in compresenza

2 *

Diritto e tecniche amministrative della
struttura ricettiva

4

5

5

Laboratorio di servizi
enogastronomici – settore cucina

2**

2**

Laboratorio di servizi
enogastronomici – settore sala e vendita

6**

4**

4**

Totale ore

32

32

32

* L’attività didattica di laboratorio caratterizza l’area di indirizzo dei percorsi degli istituti professionali; le ore indicate con asterisco sono riferite solo alle attività di laboratorio che prevedono la compresenza degli insegnanti tecnico-pratici.

Le istituzioni scolastiche, nell’ambito della loro autonomia didattica e organizzativa, programmano le ore di compresenza nell’ambito del complessivo triennio sulla base del relativo monte-ore.

** Insegnamento affidato al docente tecnico-pratico.

 

Quadro orario articolazione Enogastronomia

ENOGASTRONOMIA

 A conclusione del percorso quinquennale, i diplomati nelle relative articolazioni “Enogastronomia“, conseguono i risultati di apprendimento specificati in termini di competenze.

1.  Controllare e utilizzare gli alimenti e le bevande sotto il profilo organolettico, merceologico, chimico-fisico,
nutrizionale e gastronomico.

2.  Predisporre menu coerenti con il contesto e le esigenze della clientela, anche in relazione a specifiche necessità
dietologiche.

3.  Adeguare e organizzare la produzione e la vendita in relazione alla domanda dei mercati, valorizzando i prodotti
tipici.

Quadro orario “ENOGASTRONOMIA”

DISCIPLINE

ANNO

3^

4^

5^

AREA COMUNE

Lingua e letteratura italiana

4

4

4

Lingua inglese

3

3

3

Storia

2

2

2

Matematica

3

3

3

Scienze motorie e sportive

2

2

2

RC o attività alternative

1

1

1

AREA DI INDIRIZZO

Seconda lingua straniera

3

3

3

Scienza e cultura dell’alimentazione

4

3

3

di cui in compresenza

2 *

Diritto e tecniche amministrative della
struttura ricettiva

4

5

5

Laboratorio di servizi
enogastronomici – settore cucina

6**

4**

4**

Laboratorio di servizi
enogastronomici – settore sala e vendita

2**

2**

Totale ore

32

32

32

 

Quadro orario 1° Biennio

Il Diplomato di istruzione professionale nell’indirizzo “Servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera” ha specifiche competenze tecniche, economiche e normative nelle filiere dell’enogastronomia e dell’ospitalità alberghiera, nei cui ambiti interviene in tutto il ciclo di organizzazione e gestione dei servizi.

È in grado di:

• utilizzare le tecniche per la gestione dei servizi enogastronomici e l’organizzazione della commercializzazione, dei servizi di accoglienza, di ristorazione e di ospitalità;

• organizzare attività di pertinenza, in riferimento agli impianti, alle attrezzature e alle risorse umane;

• applicare le norme attinenti la conduzione dell’esercizio, le certificazioni di qualità, la sicurezza e la salute nei luoghi
di lavoro;

• utilizzare le tecniche di comunicazione e relazione in ambito professionale orientate al cliente e finalizzate all’ottimizzazione della qualità del servizio;

• comunicare in almeno due lingue straniere;

• reperire ed elaborare dati relativi alla vendita, produzione ed erogazione dei servizi con il ricorso a strumenti informatici e a programmi applicativi;

• attivare sinergie tra servizi di ospitalità-accoglienza e servizi enogastronomici;

• curare la progettazione e programmazione di eventi per valorizzare il patrimonio delle risorse ambientali, artistiche, culturali, artigianali del territorio e la tipicità dei suoi prodotti.

DISCIPLINE

 

Anno

1^

2^

AREA COMUNE

   

Lingua e letteratura italiana

4

4

Lingua inglese

3

3

Storia

2

2

Matematica

4

4

Diritto ed economia

2

2

Scienze integrate (Scienze della Terra e Biologia)

2

2

Scienze motorie e sportive

2

2

RC o attività alternative

1

1

AREA DI INDIRIZZO

   

Scienze integrate (Fisica)

2

 

Scienze integrate (Chimica)

 

2

Scienza degli alimenti

2

2

Laboratorio di servizi enogastronomici
settore cucina

2**
(°)

2**
(°)

Laboratorio di servizi enogastronomici
settore sala e vendita

2 **
(°)

2 **
(°)

Laboratorio di servizi di accoglienza turistica

2**

2**

Seconda lingua straniera – Francese

2

2

Totale ore

32

32

 

* L’attività didattica di laboratorio caratterizza l’area di indirizzo dei percorsi degli istituti professionali; le ore indicate con asterisco sono riferite solo alle attività di laboratorio che prevedono la compresenza degli insegnanti tecnico-pratici.Le istituzioni scolastiche, nell’ambito della loro autonomia didattica e organizzativa, programmano le ore di compresenza nell’ambito del primo biennio.

** Insegnamento affidato al docente tecnico-pratico.

(°) con il decreto ministeriale di cui all’art. 8, comma 4, lettera a) è determinata l’articolazione delle cattedre in relazione all’organizzazione delle classi in squadre. La classe è divisa in due squadre (Cucina e Sala), ciascuna con il rispettivo ITP per n. 2 ore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su